about

pìlliri è un viaggio in Sardegna
è uno scatto dal finestrino in un’estate sbiadita dal sole. una danza densa di surfisti dopo una mareggiata d’autunno. un itinerario d’inverno su mappe improvvisate di design, street art, cultura antica e contemporanea. un vento di velluto da ascoltare in primavera, nelle punte più alte.

pìlliri è la bellezza nascosta, la bontà imprevedibile, la gentilezza ruvida. di un’isola vera.
racconti, immagini e coordinate di viaggio per evasioni fuori dall’ordinario.

pìlliri è la morbidezza di periferia, l’identità lontana dal frastuono, il respiro di una terra in mezzo al mare
suggerimenti velati, inviti discreti, tracce intime da cogliere durante pause lente di caffè.


pìlliri è la Sardegna per cuori leggeri

pìlliri è un viaggio in Sardegna

donna che salta sul molo con palloncino in mano, verso il cielo

sono MOnica, founder di pìlliri.
sono nata in Sardegna (e ci vivo) quando a new york usciva vuoi star zitta per favore? e a londra esplodeva il punk rock. sette anni prima le radio iniziavano a trasmettere la ballata di un astronauta che si era perso nello spazio.

sono cresciuta di fronte all’acqua dolce di un lago.
da bambina ho girato l’isola su una 131 supermirafiori: estate, famiglia e un quadernetto per scrivere i nomi dei paesi che, per sbaglio o per scelta, incontravamo.
oggi esploro ancora l’isola, scrivo i nomi dei posti, ma anche qualcos’altro. e faccio foto hipstamatic con un iPhone.
appena posso prendo un aereo: conoscere il mondo da vicino è una delle cose per cui vale la pena vivere.
ma ritorno ogni volta, a tada.

nella vita di tutti i giorni comunico (che potrebbe voler dire tutto e niente, in realtà è un lavoro serissimo).
e tra un giro e l’altro ho creato pìlliri.

la Sardegna era la sua isola, e lo sarebbe sempre stata” avrebbe detto di me isaac davis.